Che cos’è il cancro alla prostata?

Il cancro alla prostata compare quando delle cellule anomale si sviluppano nella prostata. Queste cellule anomale possono continuare a moltiplicarsi in maniera incontrollata e talvolta si propagano al di fuori della prostata in parti vicine o distanti del corpo.

Il cancro alla prostata di solito si sviluppa lentamente e la maggior parte degli uomini affetti da cancro alla prostata di basso grado sopravvive per molti anni senza presentare sintomi e senza che il cancro si propaghi e metta in pericolo di vita. Tuttavia, un cancro di grado elevato si propaga velocemente e può essere letale. Una sua gestione adeguata è fondamentale.

diagram

CHE COS’È LA PROSTATA?
Solo gli uomini posseggono una prostata. Si tratta di una piccola ghiandola collocata al di sotto della vescica vicino al retto. Circonda l’uretra, ovvero il passaggio all’interno del pene attraverso il quale passano l’urina e il liquido seminale.

La ghiandola prostatica fa parte del sistema riproduttivo maschile. Produce la maggior parte del fluido che costituisce il seme e arricchisce lo sperma. La prostata ha bisogno dell’ormone testosterone per crescere e svilupparsi.

Si dice spesso che la prostata ha le dimensioni di una noce ed è normale che si ingrossi man mano che gli uomini invecchiano. Talvolta ciò può causare dei problemi, quali difficoltà nella minzione. Questi problemi sono comuni negli uomini più anziani ma non sono sempre sintomi o segnali di un cancro.

QUALI SONO I SINTOMI?
Negli stadi iniziali potrebbe non presentarsi alcun sintomo.

Negli stadi più avanzati alcuni sintomi del cancro alla prostata possono comprendere:

  • Provare un bisogno frequente o improvviso di urinare
  • Avere difficoltà ad urinare (ad esempio avere problemi ad iniziare o non essere in grado di urinare quando se ne sente il bisogno, o quando fuoriesca una quantità scarsa di urina)
  • Senso di fastidio quando si urina
  • Trovare sangue nell’urina o nel liquido seminale
  • Dolore nel fondoschiena, parte superiore delle cosce o fianchi.

Questi sintomi potrebbero anche non indicare la presenza di un cancro alla prostata, ma se si presenta qualcuno di questi sintomi bisogna rivolgersi al medico.

Il cancro
alla prostata non è né infettivo né contagioso. Non puoi “prenderti” un cancro alla prostata.
•••

QUALI SONO I FATTORI DI RISCHIO?
I fattori maggiormente legati al rischio di sviluppare un cancro alla prostata sono:

  • Età: Il cancro alla prostata è collegato all’età, il che significa che la possibilità di svilupparlo aumenta con l’età. Il rischio di sviluppare un cancro alla prostata a 75 anni è di 1 possibilità su 7. A 85 anni tale rischio aumenta ad 1 su 5.
  • Precedenti familiari: Se avete un parente di primo grado con il cancro alla prostata, avete una possibilità maggiore di svilupparlo rispetto agli uomini che non presentano tale precedente familiare. Il rischio aumenta nuovamente se più di un parente presenta un cancro alla prostata. I rischi sono più elevati per gli uomini i cui parenti abbiano avuto una diagnosi da giovani.

 

ALTRI FATTORI CHE POSSONO AUMENTARE IL RISCHIO DI SVILUPPARE UN CANCRO ALLA PROSTATA:

  • Ereditarietà: I geni si trovano in tutte le cellule del corpo. Essi controllano il modo in cui le cellule del corpo crescono e si comportano. Ogni persona ha una combinazione di numerose migliaia di geni ereditati da entrambi i genitori. Modificazioni presenti nei geni possono aumentare il rischio di trasmissione del cancro alla prostata dal padre al figlio. Nonostante il cancro alla prostata non sia una malattia ereditaria, un uomo potrebbe ereditare i geni che ne aumentano il rischio.
  • Dieta: Sussistono alcune prove che suggeriscono che mangiare molta carne o cibi trattati con un elevato contenuto di grassi possa aumentare il rischio di contrarre un cancro alla prostata.
  • Stile di vita: Esistono delle prove che dimostrano che l’ambiente e lo stile di vita possono incidere sul rischio di sviluppare un cancro alla prostata. Ad esempio, l’Asia presenta il tasso più basso di cancro alla prostata, ma quando un uomo asiatico emigra in un paese occidentale il suo rischio di sviluppare un cancro alla prostata aumenta. Ciò suggerisce che fattori esterni quali l’ambiente e lo stile di vita possono modificare il rischio che un uomo possa sviluppare un cancro alla prostata.

Food

Nutrizione

Introduci ogni giorno un’ampia varietà di cibi appartenenti ai cinque gruppi alimentari. Mangiare sano è facile! Per ulteriori informazioni visita: www.eatforhealth.gov.au


COME VIENE SCOPERTO E DIAGNOSTICATO IL CANCRO ALLA PROSTATA?
Un dottore di solito effettuerà un esame del sangue e/o un esame fisico per determinare lo stato di salute della prostata.

  • Esame del sangue (Test dell’Antigene Prostatico Specifico - PSA): Il risultato mostra se esiste un aumento dei livelli di questa specifica proteina. A seconda del risultato potresti avere bisogno di un ulteriore esame da parte di uno specialista. Un test che mostri un aumento dei livelli del PSA non significa necessariamente che si abbia il cancro. Anche altre malattie della prostata possono provocare un livello di PSA più elevato del normale.
  • Esplorazione rettale (DRE): Per via della collocazione della prostata, il medico inserisce nel retto un dito protetto da un guanto lubrificato per controllare le dimensioni della prostata ed accertarsi che non sussistano anormalità. Un risultato normale del DRE non esclude la presenza di cancro alla prostata.

DIAGNOSI
Se gli esami mostrano che potresti essere a rischio di cancro alla prostata, il prossimo passo è una biopsia. Una biopsia è l’unica maniera di diagnosticare un cancro alla prostata in maniera certa. Un urologo preleva piccoli campioni di tessuto dalla tua prostata, usando aghi molto sottili e vuoti all’interno guidati da ultrasuoni. Si accede alla prostata attraverso il retto (transrettale) oppure il perineo (transperineale), che è l’area situata fra l’ano e lo scroto.

Una biopsia viene di solito effettuata ambulatorialmente ed il dottore con ogni probabilità prescriverà sucessivamente un ciclo di antibiotici per ridurre la possibilità di infezione. Il tessuto viene inviato ad un patologo per accertare se le cellule sono maligne (cancerose) o benigne (non cancerose).

 

RIDURRE IL RISCHIO DI SVILUPPARE UN CANCRO ALLA PROSTATA
Non esistono prove che i seguenti fattori di protezione impediscano al cancro alla prostata di svilupparsi, ma possono migliorare lo stato di salute generale e probabilmente ridurre il rischio del cancro alla prostata:

  • Dieta: Fare pasti nutrienti. Far riferimento alla Guida Australiana per una Nutrizione Sana (Australian Guide to Healthy Eating). Quello che fa bene al cuore fa bene alla prostata.
  • Attività fisica/esercizio: Esistono alcune prove del fatto che l’attività fisica ed un esercizio regolare costituiscano dei fattori di protezione nei confronti del cancro. Cerca di fare attività fisica per almeno 30 minuti al giorno.

ULTERIORI INFORMAZIONI

1800 220 099 o www.pcfa.org.au


1800 624 973 o www.canceraustralia.gov.au


131 120 o www.cancer.org.au


1300 303 828 o www.andrologyaustralia.org


1800 020 103 o www.healthyactive.gov.au


Supporto
La PCFA ha gruppi di sostegno in tutti gli Stati e territori per gli uomini colpiti dal cancro alla prostata e le loro famiglie.

Volontariato
La PCFA offre alcune opportunità a tutti coloro che desiderassero assisterci nel nostro lavoro attraverso raccolte fondi ed attività educative nella comunità.

Per ulteriori informazioni contattaci all’indirizzo e-mail: enquiries@pcfa.org.au


TRE FATTI SUL CANCRO ALLA PROSTATA

01In Australia, il cancro alla prostata è il cancro che viene diagnosticato più di frequente fra gli uomini.

02Ogni anno in Australia muoiono più di 3.000 uomini di cancro alla prostata.

03Muoiono più uomini di cancro alla prostata di quante donne non muoiano di cancro al seno.


Gli uomini al di sopra dei 50 anni, o quelli al di sopra di 40 con precedenti familiari di cancro alla prostata, dovrebbero discutere con il loro medico la possibilità di sottoporsi all’esame della prostata usando il test del PSA e l’esplorazione rettale nell’ambito del check-up annuale. Gli uomini dovrebbero prendere una decisione personale informata sul test sulla base delle ultime prove disponibili quanto ai benefici e ai potenziali danni del test e del successivo trattamento per il cancro alla prostata ecancer.


ULTERIORI INFORMAZIONI

Gruppi italiani a Sydney

Gruppi italiani a Melbourne

Gruppi italiani a Brisbane

La Fondazione Australiana per il Cancro alla Prostata (Prostate Cancer Foundation of Australia – PCFA) è un’ampia organizzazione comunitaria oltre ad essere il principale ente nazionale australiano per il cancro alla prostata.

Ci dedichiamo alla riduzione dell’impatto del cancro alla prostata fra gli uomini australiani, le/i loro partner, le famiglie e la comunità nel suo complesso.

I cinque valori della PCFA sono:

  • Integrità
  • Ottimismo
  • Compassione
  • Rispetto
  • Impegno

 Catch Line

Per ottenere ulteriori informazioni o per fare una donazione contattateci al numero gratuito: 1800 220 099 o visitate: pcfa.org.au

Tutte le donazioni di $2 o più sono deducibili dalle tasse e permettono alla PCFA di sviluppare servizi per gli uomini affetti dal cancro alla prostata e le loro famiglie.